Paestum, Raffaella annega per salvare tre bambini: “Abbiamo provato a rianimarla ma senza riuscirci”

Raffaella Esposito Alaia aveva solo 34 anni ed il sogno di aiutare gli altri. E’ morta a Paestum (Salerno) durante una gita insieme ai ragazzi della comunità al quale prestava servizio gratuitamente. Attorno alle ore 15 è scattato l’allarme, 3 bambini si sono allontanati troppo dalla riva e non riuscivano più a tornare. Lei, prontamente si è lanciata in mare per poterli salvare ma purtroppo non ha fatto più ritorno dal mare. Il suo corpo senza vita è stato recuperato dai bagnini delle spiagge adiacenti.
Psicologa, aveva studiato psicoterapia cognitiva e lavorava come assistente sociale, tramite un’associazione senza fini di lucro, in una comunità di tutela dei minori ad Acerra, la Ghebel. Raffaella era residente nella periferia di Sant’Anastasia ed era ogni giorno impegnata in battaglie per il sociale.

Precedente Abruzzo: sorpresa in spiaggia per i bagnanti, dal mare spuntano pacchi di droga Successivo Slitta ancora l’abolizione dei vitalizi. M5S: “Privilegio medievale, il Pd continua a rinviare”