NOAM CHOMSKY: «IN ITALIA LA DEMOCRAZIA È VIRTUALMENTE SCOMPARSA»

Non è una chiacchiera colta al bar, lo sfogo di un “populista”, è l’analisi di Noam Chomsky, uno degli intellettuali americani più conosciuti in ambito internazionale. Scienziato, pacifista e attivista politico, Avram Noam Chomsky, nato a Filadelfia il 7 dicembre 1928, è un linguista, filosofo, storico e teorico della comunicazione. Professore emerito di linguistica al Massachusetts Institute of Technology, è riconosciuto come il fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, spesso indicata come il più rilevante contributo alla linguistica teorica del XX secolo.

Precedente Ong o Ogm? (Marco Travaglio) Successivo È giallo sulla morte del nuotatore Mattia Dall’Aglio, la procura indaga per omicidio colposo