Max dei Fichi d’India: mi devono tagliare il pene

A Domenica Live è andato in onda un nuovo capitolo della saga ‘dichiarazioni che non ti aspetti’. Protagonista del momento è stato Massimiliano Cavallari (Max del duo comico Fichi d’India) che nel salotto pomeridiano di Canale 5 ha ammesso di essere stato (mal) operato al pene. Chiamato a parlare dei danni fisici provocati da un intervento (a suo dire) non riuscito di mini-addominoplastica, a causa del quale ha rischiato la vita, il comico di Varese ha voluto precisare come la pancia non sia in realtà l’unica parte del suo corpo a dover essere ricostruita.

Intervistati da Barbara D’Urso, Max Cavallari e sua moglie, Manuela Russo, hanno ripercorso le vicende che, a cominciare dalla delusione nei confronti della dieta Lemme, li hanno portati ad intraprendere un percorso di chirurgia estetica volto all’eliminazione del grasso addominale. Nel descrivere il suo stato di salute, il comico ha accennato ad un’altra questione: “Ho problemi anche in altre parti del corpo, ho avuto anche un problema abbastanza grave, psicologico“, ha detto all’inizio dello spazio a lui dedicato.

Quello che in un primo istante sembrava essere un pallido riferimento si è trasformato di lì a poco in una esternazione ai limiti del consentito. Dopo aver raccontato di aver rischiato la setticemia, Max ha sentito il bisogno di sottolineare la negligenza del chirurgo plastico a cui si era affidato: “Ero pieno di sangue, ero pieno di pus (…) io lo chiamavo sempre questo dottore che mi ha operato e lui mi diceva ‘no no, è tutto normale, fai dei massaggi’”.

Venuto a conoscenza, da parte della padrona di casa della trasmissione, che il medico in questione ha fornito, attraverso il suo avvocato, una versione dei fatti diametralmente opposta alla sua – a detta del chirurgo i due coniugi non si sarebbero mai presentati alle visite di controllo e non avrebbero seguito i comportamenti prescritti per la fase post-operatoria – l’uomo è scattato come una molla e si è lasciato andare all’inaspettata confessione:

“E poi questo dottore che stia calmo perché mi ha anche operato il pene, ha sbagliato ad operarmi, adesso devo fare un intervento al pene, mi devono tagliare tutto il pene, ho avuto dei problemi psicologici perché il grasso che mi ha messo lo ha messo in un posto sbagliato perché voleva aumentarmi il pene e mi ha iniettato del grasso“.

Finito di ascoltare il suo sfogo, la D’Urso ha cercato di mettere una pezza, fronteggiando la situazione: “Ti prego, non scendiamo più in altri dettagli“, lo ha esortato la donna, pur precisando di comprendere il suo punto di vista.

Precedente Freccero: non accettare il duello con Renzi come fare i baffi alla Giocanda è uno sberleffo Successivo Paradise Papers, anche Lewis Hamilton nella 'lista nera'