Firenze, durante un controllo di polizia sfila la pistola a un agente e la punta sui passanti

Momenti di panico ieri pomeriggio alla stazione Santa Maria Novella di Firenze, dove un giovane nigeriano di 27 anni dopo essere riuscito a estrarre la pistola d’ordinanza dalla fondina di un agente di polizia l’ha puntata su alcuni presenti roteandola fortunatamente senza mai premere il grilletto. Sono stati attimi di vero e proprio terrore: il giovane stava per essere sottoposto a un controllo da parte della polizia ferroviaria dopo essere stato fatto scendere da un treno per il suo comportamento molesto nei confronto di alcuni viaggiatori.

L’uomo è stato atteso a fine corsa dai poliziotti sul marciapiede di Santa Maria Novella per un controllo. Alla vista degli agenti ha reagito ‘caricandoli’, picchiandoli e ferendoli: nel parapiglia ha perfino sfilato la pistola d’ordinanza dalla fondina di uno degli uomini delle forze dell’ordine. Il 27enne è stato immediatamente bloccato, l’arma non ha sparato e gli è stata immediatamente tolta. Due poliziotti sono rimasti feriti nella colluttazione per bloccare il migrante (non, quindi, a causa dell’arma da sparo) e hanno avuto prognosi di tre giorni. L’extracomunitario è stato arrestato per resistenza, lesioni e per aver sottratto la pistola a un poliziotto.

Un episodio simile è avvenuto il 31 luglio scorso, sempre a Firenze, in via Marconi, quando uno straniero di 18 anni che venne fermato per un controllo in strada, reagì sottraendo la pistola a un vigile urbano. Nella colluttazione l’arma esplose quattro colpi che fortunatamente non colpirono nessuno.

Precedente Il ritorno di Clouseau (Marco Travaglio) Successivo OMOSESSUALI, ORGOGLIO E PREGIUDIZI