Abruzzo: sorpresa in spiaggia per i bagnanti, dal mare spuntano pacchi di droga

in foto: immagine dal gruppo Facebook “Francavilla al Mare“.

Diversi ritrovamenti in varie spiaggia a poche ore di distanza. Si pensa a un’imbarcazione di trafficanti che ha perso il carico per il mare agitato.

Grossa sorpresa nelle scorse ore per i tanti bagnanti e turisti in vacanza lungo le coste dell’Abruzzo. Mentre erano intenti a prendere il sole in spiaggia, infatti, hanno visto spuntare all’improvviso dal mare agitato diversi pacchi di droga che si sono depositati sulla battigia tra l’incredulità dei presenti. Diversi i ritrovamenti in alcune note spiagge della zona: da Montesilvano, in provincia di Pescara, a Francavilla al mare, in provincia di Chieti, fino a Silvi in provincia di Teramo. In totale si parla di un quantitativo di quasi 200 chilogrammi ma non è escluso che il mare possa spingere a riva altri pacchi nelle prossime ore.

Il ritrovamento più importante fino ad ora è avvenuto a Francavilla dove i carabinieri hanno sequestrato circa 100 kg di marijuana divisi in due grossi pacchi, rinvenuti a circa mezzo chilometro l’uno dall’altro e segnalato da passanti, nel primo caso da alcuni carabinieri in borghese e nel’altro da alcuni bagnanti. Il valore, secondo le prime stime, si aggirerebbe intorno ai 400mila euro.

A Silvi Marina la mareggiata invece ha portato sulla spiaggia circa 50 chili di marijuana rivenuti nella mattinata di domenica dai primi bagnanti giunti in spiaggia. Tra lo stupore generale, sulla battigia infatti si era depositato un grosso pacco che solo dopo hanno scoperto contenere anche in questo caso marijuana. A Montesilvano infine rinvenuti altre due pacchi con ingenti quantità di droga, in uno vi era marijuana e in un altro hashish. Sui vari ritrovamenti sono in corso ora accertamenti da parte dei carabinieri, ma dalle prime ipotesi si pensa o a involucri attaccati ad una boa in mare aperto e portati via dal mare mosso o a un’imbarcazione di trafficanti che ha perso il carico sempre per il mare agitato.

Lascia un commento

*